Continua il Sustainability Journey di Gruppo Mastrotto, il viaggio verso la sostenibilità dell’azienda leader a livello globale nel settore conciario: dopo aver recentemente raggiunto la Carbon Neutrality di Gruppo Mastrotto Express, il più grande hub logistico al mondo di pelli in pronta consegna con oltre 40 collezioni e 1.500 colori disponibili, l’azienda si presenta a Lineapelle, in programma dal 20 al 22 settembre Fiera Milano Rho, presentando la sua nuova collezione Fall-Winter 23-24. 

Una collezione che, come in un sapiente blendcombina nei nuovi pellami diverse lavorazioni ed effetti inediti, capaci di fornire agli articoli una poliedricità di impiego estremamente ampia. La collezione è caratterizzata, infatti, da pellami con mano rotonda, buona malleabilità, look freschi e rifinizioni trasparenti con effetti cromatici profondi.

Ma la grande novità di questa edizione della manifestazione è un nuovo esclusivo prodotto patent pending denominato Reviva: un materiale che nasce dal recupero degli scarti di lavorazione della pelle, dando vita ad un nuovo prodotto che presenta una altissima possibilità di personalizzazione destinato a tutti quei brand, in particolare del mondo fashion, che hanno messo la sostenibilità al centro del proprio percorso industriale e che trova i suoi campi di applicazione ideali nella Pelletteria, Calzatura e accessori.

Reviva è un prodotto rigenerato “zero waste” – ovvero senza scarti – che impiega i rifili di pelle, nobilitandoli, secondo una logica di economia circolare e di upcycling. Se dunque già la pelle rappresenta di per sè uno sottoprodotto dell’industria alimentare, naturale e plastic free, Reviva, grazie alle sue caratteristiche, estende ulteriormente questi principi, infatti viene indicata come “The new life of leather” e si pone come la soluzione ideale per nobilitare e dare nuova a vita a quelli che fino ad oggi sono stati considerati semplici rifiuti industriali. 

Ma il viaggio verso la sostenibilità di Gruppo Mastrotto a Lineapelle prosegue con uno stand di nuova concezione, progettato e realizzato da Studio Milo, che non solo prevede l’utilizzo esclusivo di materiali frutto di una ricerca specifica finalizzata al rispetto dell’ambiente, ma che anche nel concept della sua struttura architettonica, fa suoi i valori del Gruppo: dialogo  e confronto, che si declinano non solo attraverso la progettazione di uno spazio aperto, fluido e permeabile su tutti i tre lati, ribattezzato non a caso “Agorà”, ma che consente anche di concepire prodotti in grado ogni volta di stupire in termini di look ed esperienza tattile; sostenibilità, che traspare non solo dalle scelte progettuali correlate allo stand, ma che permea da sempre tutta le scelte strategiche del Gruppo; innovazione, intesa come driver essenziale dell’azienda, sia essa di prodotto o di processo; metamorfosi intesa come capacità di adattamento ad un mercato in continua evoluzione e che si traduce nello stand in spazi aperti alla creatività, come in un atelier. L’idea progettuale è stata poi concretizzata grazie all’utilizzo di materiali selezionati: 

I pannelli “Recomplax” di Gees Recycling, ad esempio, nascono con l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 tramite un processo di riciclo di compositi fibro-rinforzati espansi rigidi a matrice termoindurente, altrimenti destinati alla discarica. 

I pannelli di Siab, in truciolare grezzo e nobilitato, sono il risultato di una ricerca continua di nuove e sofisticate tecnologie finalizzate al rispetto della bellezza dell’ambiente. La finitura “Ostuni”, utilizzata all’interno del progetto dello stand, vanta il Compasso d’Oro, il più ambito premio italiano nel settore del design. 

Sikkens Alpha Unique è invece la finitura all’acqua utilizzata per la decorazione e ha un ridotto contenuto COV (Composti Organici Volatili). A tutto ciò si aggiunge l’impiego dell’alluminio, un materiale che può essere riciclato senza alcuna perdita delle proprietà e può essere utilizzato all’infinito per produrre nuovi imballaggi e altri prodotti.  

“La sostenibilità è diventata il driver delle nostre scelte strategiche e organizzative – commenta la Presidente del Gruppo, Chiara Mastrotto. La nostra più recente iniziativa ispirata a questo valore è l’adesione al Global Compact delle Nazioni Unite, il più grande programma internazionale di cittadinanza di impresa. Anche la realizzazione della nuova collezione e i principi progettuali dello stand confermano la nostra determinazione a procedere nel nostro “Sustainability journey”.