Risorgive, laghetti e specchi d’acqua a Vicenza e provincia. Dove trovarli?

508

Avete voglia di vedere un po’ d’acqua e trovare degli specchi d’acqua nel Vicentino? Oltre al conosciutissimo Lago di Fimon di Arcugnano, a sud di Vicenza, si possono trovare altri specchi d’acqua a Vicenza e provincia. Sono da ammirare le Risorgive della Seriola nel quartiere di Maddalene. Ci sono inoltre numerosi circoli di pesca sportiva, gestiti da privati, sparsi nel territorio. E anche un laghetto con spiaggia, dove si praticano numerosi sport e si svolgono eventi di intrattenimento.

pilastroni
Uno scorcio del laghetto Pilastroni di Dueville. Foto: Marta Cardini

Le Risorgive di Maddalene

Si chiamano Risorgive della Seriola o Boja delle Maddalene e sono un laghetto naturale con delle sorgenti che affiorano dal sottosuolo. La roggia nasce a pochi chilometri a nord della città in località Maddalene Vecchie. L’acqua affiora dal sottosuolo da polle dette boi o bojette per l’aspetto dell’acqua che sembra ribollire in comunicazione tra loro. Il laghetto detto La Boja delle Maddalene fa parte del sistema di risorgive che alimentano gli acquedotti cittadini. Durante tutto l’anno sgorga alla temperatura di 12 – 13 gradi. Il boschetto che ricopre le risorgive della Seriola è formato da olmi, salici, ontani e sovrasta un sottobosco abbastanza folto. Le risorgive si trovano dietro la chiesa di Santa Maria maddalena Vecchia. L’acqua è pulitissima e l’effetto dell’acqua che “ribolle” desta meraviglia.

risorgive maddalene
Il laghetto Boja delle Maddalene, dove ci sono le risorgive. Foto: Marta Cardini

I laghetti di pesca sportiva

Non meno suggestivi sono i laghetti privati dedicati a chi ama la pesca sportiva nel Vicentino. Il più grande è il laghetto “Pilastroni” a Dueville, dove si specchia Villa Da Porto Casarotto. E’ possibile camminarci intorno, col permesso dei proprietari e vedere i pescatori in azione. Fra Dueville e Caldogno sono presenti anche le risorgive del Bacchiglione. C’è poi l’Oasi della Motta a Costabissara, un laghetto a forma di Y che permette una passeggiata in mezzo alla natura e a molte anatre.

pilastroni
Il laghetto Pilastroni a Dueville. Foto: Marta Cardini

Mentre nella valle del Chiampo, a San Pietro Mussolino è presente il “Lago Azzurro”, dove è facile pescare grosse trote (le trote della Valle del Chiampo, appunto!) anche per i bambini. Qui è possibile dare da mangiare a grossi storioni e ad animali di terra, comprando del cibo nelle apposite palline messe a disposizione dai proprietari. Nella valle dell’Agno, non passa inosservato il Laghetto Marchesini, anch’esso ricco di trote.

lago azzurro
Il laghetto azzurro di San Pietro Mussolino. Foto: Marta Cardini

Altri laghi di pesca sportiva sono il Laghetto 2000, a Vicenza tra Maddalene e località Polegge, il piccolo laghetto rotondo di Creazzo “Agriturismo Laghetto Pesca Sportiva”, i laghetti Cà Brusà e Margherita di Camisano Vicentino e una riserva di pesca a Montecchio Precalcino.

Il laghetto di Marola

Capitolo a sé merita il laghetto “Spark” di Marola di Torri di Quartesolo, dove non si pratica soltanto  la pesca, ma tanti altri sport come il sup, il wake board, il beach volley, il padel ecc… Qui si tengono anche eventi, manifestazioni, come ad esempio il raduno di moto o auto d’epoca, e aperitivi con la cornice del lago. Si tratta di un centro sportivo e centro eventi con occhio anche all’intrattenimento. Inoltre nella stagione estiva, in una parte lungo il lago è presente una spiaggetta con gli ombrelloni, ad accesso libero. Quindi qui è possibile e forse doveroso consumare un buon aperitivo per ringraziare dell’ospitalità.

marola
La spiaggia al laghetto “SPARK” di Marola. Foto: Marta Cardini
marola
Il laghetto Spark a Marola. Foto: Marta Cardini

——
Fonte: Risorgive, laghetti e specchi d’acqua a Vicenza e provincia. Dove trovarli? , L’altra Vicenza