Rucco: con Piano di Agsm Aim colonnine per ricarica anche in casa o in azienda. Fusione ha salvato ultimi due bilanci del Comune

368

Il sindaco di Vicenza, Francesco Rucco, era presente con il primo cittadino di Verona Damiano Tommasi alla presentazione del Piano per la Mobilità elettrica e la elettrificazione del territorio  (qui il nostro servizio con tutti i video singoli e complessivi), predisposto da Agsm Aim Smart Solutions, società controllata dal Gruppo Agsm Aim ed il cui presidente è il vicentino Giorgio Conte.

Il Comune di Vicenza è socio con quello di Verona di Agsm Aim, gruppo nato il 29 dicembre 2020 con l’atto di fusione per incorporazione di AIM Vicenza in AGSM Verona. Oggi è fra le prime cinque aziende in Italia nel settore delle multiutility. Il Gruppo, a capitale interamente pubblico, è operativo dal 1° gennaio 2021, e controlla  sei Business Unit: Energia, Power, Calore, Smart Solutions, Ambiente e V-Reti. Il fatturato, dopo quasi due anni di attività, ammonta a quasi due miliardi di euro.

La fusione fra le due municipalizzate funziona – ha dichiarato Rucco – anche se se quella fra due aziende cha lavoravano in maniera simile ma non uguale è sempre complessa. I bilanci di Vicenza degli ultimi due anni sono salvi grazie anche agli utili della nuova multiutility, che ci hanno anche permesso di preservare i servizi essenziali nelle due crisi, prima il Covid e ora quella energetica.

Francesco Rucco ha anche evidenziato che il Piano predisposto da Agsm Aim Smart Solutions porterà, oltre alla elettrificazione dei mezzi del Gruppo e alla installazione di punti di ricarica pubblici, l’innovazione anche direttamente persoo i privati: “sarà possibile – ha spiegato – a cittadini e aziende farsi installare in garage o in fabbrica le colonnine per la ricarica dei propri mezzi.

Un ulteriore sviluppo del Piano prevede la riqualificazione degli immobili comunali: “stiamo lavorando su alcune proposte di Agsm Aim” ha spiegato il sindaco vicentino in piena sintonia con quello di Verona, Damiano Tommasi.

Articolo precedenteTorna il grande ciclismo a Vicenza, domani arriva in viale Roma il Giro del Veneto
Articolo successivoMeritocrazia Italia chiede che il nuovo Governo inizi con coraggio la propria azione
Gianni Poggi risiede e lavora a Vicenza. È iscritto all’Ordine dei giornalisti. Le sue principali esperienze giornalistiche sono nel settore radiotelevisivo. È stato il primo redattore della emittente televisiva vicentina TVA Vicenza, con cui ha lavorato per news e speciali ideando e producendo programmi sportivi come le telecronache delle partite nei campionati del Lanerossi Vicenza di Paolo Rossi, i dopo partita ed il talk show «Assist». Come produttore di programmi e giornalista sportivo ha collaborato con televisioni locali (Tva Vicenza, TeleAltoVeneto), radio nazionali (Radio Capital) e locali (Radio Star, Radio Vicenza International, Rca). Ha scritto di sport e di politica per media nazionali e locali ed ha gestito l’ufficio stampa di manifestazioni ed eventi anche internazionali. È stato autore, produttore e conduttore di «Uno contro uno» talk show con i grandi vicentini della cultura, dell’industria, dello spettacolo, delle professioni e dello sport trasmesso da TVA Vicenza. Ha collaborato con la testata on line Vvox per cui curava la rubrica settimanale di sport «Zero tituli». Nel 2014 ha pubblicato «Dante e Renzo» (Cierre Editore), dvd contenente le video interviste esclusive a Dante Caneva e Renzo Ghiotto, due “piccoli maestri” del libro omonimo di Luigi Meneghello. Nel 2017 ha pubblicato per Athesis/Il Giornale di Vicenza il documentario «Vicenza una favola Real» che racconta la storia del Lanerossi Vicenza di Paolo Rossi e G.B. Fabbri, distribuito in 30.000 copie con il quotidiano. Nel 2018 ha pubblicato il libro «Da Nobile Provinciale a Nobile Decaduta» (Ronzani Editore) sul fallimento del Vicenza Calcio e «No Dal Molin – La sfida americana» (Ronzani Editore), libro e documentario sulla storia del Movimento No Dal Molin. Nel 2019 ha pubblicato per Athesis/Il Giornale di Vicenza e Videomedia il documentario «Magico Vicenza, Re di Coppe» sul Vicenza di Pieraldo Dalle Carbonare e Francesco Guidolin che ha vinto nel 1997 la Coppa Italia.