Senegalese ferito da sparo si presenta in ospedale a Vicenza: giallo da chiarire

467
Ospedale San Bortolo Vicenza Ulss 8 Berica Giornata mondiale contro Aids Influenza H1N1 a ambulatorio infertilità liste d'attesa droga in discoteca Leopoldo Ciato Ragazza non vedente Investito nel parcheggio del Senegalese ferito da sparo vittima di satanisti
Ospedale San Bortolo Vicenza Ulss 8 Berica

Un uomo senegalese di 40 anni ferito da uno sparo al braccio si è presentato autonomamente al pronto soccorso di Vicenza. L’episodio, dai contorni ancora tutti da chiarire, è avvenuto lunedì sera in un comune della provincia di Vicenza, è trapelato solo ieri ed è stato ricostruito da Valentino Gonzato su Il Giornale di Vicenza oggi in edicola.

L’uomo, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti, si è presentato al pronto soccorso del San Bortolo sanguinante, chiedendo aiuto. Il medico ha accertato la ferita da arma da fuoco e ha disposto il ricovero. L’ospedale ha poi avvisato la polizia, che ha avviato le indagini.

Gli agenti della squadra mobile della questura stanno cercando di ricostruire i fatti. Al momento, l’uomo si è dimostrato reticente a fornire dettagli precisi, fornendo informazioni contraddittorie. Secondo il suo racconto, sarebbe stato ferito dopo aver udito spari in rapida successione mentre si trovava in un comune della provincia. Tuttavia, gli investigatori non escludono che il ferimento sia avvenuto in città e che l’uomo abbia mentito.

Le indagini si concentrano sull’ipotesi del regolamento di conti nel mondo dello spaccio. Gli investigatori stanno cercando di individuare eventuali testimoni dell’agguato e di acquisire i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona. Inoltre, cercheranno di capire se l’uomo avesse ricevuto minacce o se fosse coinvolto in qualche attività illecita.

Al momento, il movente dell’agguato resta un mistero. Gli investigatori dovranno lavorare per raccogliere elementi utili a chiarire i fatti e a identificare il responsabile.