“Toponimi vicentini narrati da Luciano Parolin”: Contrà Porton del Luzzo, già Porton del Luzzo dentro e Porton del Luzzo fuori

Contrà Porton del Luzzo (Vicenza-Francesco Dalla Pozza-Colorfoto per ViPiù)
Contrà Porton del Luzzo (Vicenza-Francesco Dalla Pozza-Colorfoto per ViPiù)

Contrà Porton del Luzzo. Già Porton del Luzzo dentro e Porton del Luzzo fuori  (qui la mappa, rubrica “Toponimi vicentini narrati da Luciano Parolin”, qui tutti gli articoli, ndr). Fedele Lampertico fa risalire il nome ad una antica famiglia Lucio o Lutia, imparentata con i Maltraversi di Padova, ma già estinta nel 1500. Nel 1554, attraverso le antiche mura cittadine, fu aperto un varco che metteva nel Borgo di Berga, il Porton del Luzzo diventò Porta di Berga.

Secondo lo storico Bortolan, il nome di Contrà Porton del Luzzo deriva da Lucus, bosco sacro che sorgeva nelle vicinanze; infatti, Luzzo deriva da lucus = bosco. Si pensa che gran parte del materiale usato per costruire l’arco sia stato tolto dai resti del Teatro Berga esistente nelle vicinanze.