Traffico di stupefacenti, GdF di Vicenza arresta a Dueville nordafricano già sfuggito a un precedente controllo delle Fiamme Gialle beriche

412
Stupefacenti e GdF di Vicenza
Stupefacenti e GdF di Vicenza (foto di archivio)

Il Comando Provinciale della GdF di Vicenza continua a intensificare la sua azione di contrasto ai traffici illeciti, focalizzandosi sulla repressione delle attività legate al traffico e consumo di sostanze stupefacenti e psicotrope. Questa costante attività viene svolta attraverso l’utilizzo quotidiano di numerosi equipaggi operativi distribuiti in tutta la provincia berica.

Recentemente, il Gruppo Vicenza ha condotto un’ampia operazione di polizia giudiziaria nel settore del traffico di stupefacenti. Nel mese scorso, durante un controllo su strada, due pattuglie sono state coinvolte in un inseguimento, prima in auto e poi a piedi in pieno centro cittadino, nei confronti di un individuo di origine nord-africana. Durante la fuga, l’uomo ha gettato un sacchetto dal finestrino del veicolo, contenente circa 290 grammi di eroina. Nonostante il tentativo di fuga tra le vie di Vicenza, l’uomo è riuscito a sfuggire.

Successivi approfondimenti e indagini hanno rivelato che il fuggitivo, dopo essere scappato all’estero, era rientrato in Italia e si nascondeva a Dueville (VI), vivendo in clandestinità. Sulla base di elementi indiziari solidi, il Tribunale di Vicenza, su richiesta della Procura della Repubblica locale, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per la sua cattura.

Le pattuglie del Gruppo GdF di Vicenza hanno individuato l’appartamento in cui si nascondeva e hanno eseguito l’ordinanza. Durante l’arresto, l’individuo ha tentato nuovamente la fuga attraverso una finestra del bagno ma è stato prontamente bloccato dai finanzieri.

La successiva perquisizione domiciliare ha portato al rinvenimento di oltre 180 grammi di hashish, circa 18 grammi di cocaina, 2 grinder e €4.500 in contanti, provenienti dalle attività di spaccio. Si è aggiunto il sequestro di quasi 300 grammi di eroina collegati all’intervento precedente.

Durante l’operazione, è emersa la presenza di un altro individuo nord-africano in stato di clandestinità, privo di documenti di identità. In base agli elementi raccolti, oltre all’arresto, sono state emesse denunce a piede libero per tre soggetti, incluso l’indagato, per violazioni legate al traffico e detenzione di sostanze stupefacenti, resistenza a un pubblico ufficiale e ingresso e soggiorno irregolare nel territorio italiano.

La proprietaria dell’immobile è stata denunciata per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, mentre il secondo individuo clandestino è stato denunciato per soggiorno illegale. Queste attività testimoniano l’impegno costante della Guardia di Finanza di Vicenza nel contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e nell’affrontare il fenomeno dell’immigrazione clandestina, al fine di prevenire la circolazione di individui privi dei necessari documenti d’identità sul territorio nazionale.

Si sottolinea che, in conformità al principio della presunzione di innocenza, la colpevolezza delle persone coinvolte sarà definitivamente accertata solo con una sentenza irrevocabile di condanna. Il comunicato è stato autorizzato dall’Autorità Giudiziaria per motivi di interesse pubblico.

Qui altre azioni della GdF