“Sono vittima di satanisti”: paziente serbo crea scompiglio in ospedale a Vicenza

258
Ospedale San Bortolo Vicenza Ulss 8 Berica Giornata mondiale contro Aids Influenza H1N1 a ambulatorio infertilità liste d'attesa droga in discoteca Leopoldo Ciato Ragazza non vedente Investito nel parcheggio del Senegalese ferito da sparo vittima di satanisti
Ospedale San Bortolo Vicenza Ulss 8 Berica

“Sono vittima di un complotto ordito da satanisti, dovete visitarmi”, ha detto un uomo di origine serba presentandosi in ospedale a Vicenza. La sua insistenza e l’atteggiamento agitato hanno indotto i sanitari a chiedere l’intervento della polizia.

Così, ieri pomeriggio, un equipaggio in servizio di Volante della Questura è intervenuto presso l’Ospedale San Bortolo di Vicenza. Il serbo, residente in provincia, ha preteso di essere visitato con urgenza, lamentando di essere vittima di un complotto ordito nei sui confronti da presunti satanisti, in conseguenza del quale avvertiva un forte stato di agitazione e dolori in varie parti del corpo.

“A quel punto – spiegano gli agenti della Polizia di Stato – abbiamo cercato di calmarlo, facendolo ragionare sulla la presenza o meno di un’effettiva minaccia nei suoi confronti, ma questi accusava noi stessi di essere emissari di forze oscure che cercano di fargli del male. Nel frangente, per difendersi, attivava la telecamera del proprio smartphone per documentare i presunti abusi cui lamentava di essere sottoposto”.

Vista l’impossibilità di riportarlo alla ragione, l’uomo è stato visitato da alcuni specialisti che però hanno ritenuto di non ricoverarlo né di sottoporlo a particolari interventi sanitari. Lo stesso pertanto, dicendosi soddisfatto di essere stato visitato da un medico, si è allontanato con tranquillità dall’ospedale, senza dar luogo ad altri atteggiamenti minacciosi.