5° Congresso Nazionale di Meritocrazia Italia a Roma: le osservazioni di Paolo Patrizio e le conclusioni del presidente Walter Mauriello

489
Walter Mauriello al quinto congresso di Meritocrazia Italia (foto Adnkronos)
Walter Mauriello al quinto congresso di Meritocrazia Italia (foto Adnkronos)

Il Presidente Nazionale di Meritocrazia Italia, Walter Mauriello, si è concentrato sulla promozione della cittadinanza attiva anziché sulla rappresentanza parlamentare nel suo discorso conclusivo al 5° Congresso Nazionale in svolgimento dal 27 al 28 ottobre presso il Teatro Manzoni di Roma (qui il programma con l’elenco degli interventi, ndr). Il presidente ha, quindi, evidenziato l’importanza di coinvolgere i cittadini nel processo politico. Mauriello ritiene che sia fondamentale far comprendere ai cittadini le complessità dei problemi politici e coinvolgerli nella ricerca di soluzioni. Questa, a suo avviso, è la missione principale di Meritocrazia Italia.

Inoltre, Mauriello ha menzionato il significato del logo di “Meritocrazia Italia”, sottolineando l’importanza del concetto di “merito” e l’importanza di comprendere chi seleziona e definisce i criteri del merito.

Infine, Mauriello ha sottolineato l’importanza di non avere fretta in politica, suggerendo che la pazienza sia essenziale per ottenere risultati significativi. Questo sembra essere il focus di Meritocrazia Italia nel perseguire i suoi obiettivi, comuqnue, politici.

Paolo Patrizio, Capo di Gabinetto di Meritocrazia Italia, a margine del 5° Congresso Nazionale “Meritocrazia Italia”, ha dichiarato: “Questo è il nostro quinto Congresso Nazionale, un momento di grande importanza per la nostra organizzazione che ha rapidamente conquistato un ruolo di rilievo nella scena nazionale grazie alla sua capacità di aggregazione e all’attrattiva del nostro progetto che richiama attivamente la cittadinanza a partecipare. Il nostro obiettivo è coinvolgere tutti coloro che desiderano contribuire proponendo soluzioni costruttive per il bene del paese, anziché contrapporsi. In questa occasione, stiamo esaminando tematiche di grande rilevanza, come l’Intelligenza Artificiale e il suo rapporto con la politica artificiale.

Le crescenti tecnologie pongono di fronte a noi importanti sfide e interrogativi che dovrebbero guidare le nostre azioni. Discutere dei rischi e dei vantaggi legati all’Intelligenza Artificiale ci permetterà di governare questo fenomeno anziché subirlo. Allo stesso tempo, affrontiamo la questione dell’Europa e del ruolo dell’Italia nel contesto europeo, in particolare in vista delle prossime elezioni. Ci concentriamo anche sulla questione della legge elettorale, una legge che spesso allontana i cittadini dalla politica, privandoli della possibilità di esprimere le proprie preferenze. Noi cerchiamo di promuovere un cambiamento in questo approccio, sensibilizzare l’opinione pubblica e favorire il dialogo tra le forze politiche per giungere a una sintesi che favorisca l’intera collettività”.

Dell’intero congresso ha dato ampio risalto il canale Facebook di Meritocrazia Italia su cui sono pubblicati i video dei numerosi ospiti e dei rappresantanti del movimento.


Articolo scritto in collaborazione con Pietro Cotron