Banda ultralarga: inutilizzati 190,8 milioni di voucher. Veneto oltre la media nazionale e sul podio (95,78%)

264
grumolo abbadesse Banda ultralarga

Secondo i dati del Sole 24 Ore, il Veneto è una delle regioni italiane con la più alta percentuale di utilizzo del voucher banda ultralarga per le piccole e medie imprese. In particolare, il 95,78% dei fondi a disposizione è stato utilizzato, collocando il Veneto sul podio della classifica nazionale, dopo la Lombardia (96,83%) e prima del Lazio (95,19%).

Questa percentuale è superiore alla media nazionale del 67,63%, e conferma il Veneto come una regione che guarda al futuro e investe nelle nuove tecnologie. I motivi di questo successo sono molteplici. Innanzitutto, il Veneto è una regione con un tessuto imprenditoriale molto sviluppato e competitivo, che ha bisogno di una connessione veloce e affidabile per poter crescere e competere sui mercati internazionali.

Inoltre, la regione ha messo in campo una serie di iniziative per promuovere l’utilizzo del voucher banda ultralarga, tra cui campagne di comunicazione mirate e accordi con gli operatori telefonici.

I dati del Sole 24 Ore evidenziano che, a livello nazionale, l’utilizzo del voucher banda ultralarga per le imprese è stato inferiore rispetto a quello previsto.

Andrea Biondi, su Il Sole 24 ore in edicola oggi, sui voucher messi in campo per finanziare le Pmi nell’attivazione di connessioni veloci a Internet, con entità variabile in base alla prestazione tecnologica, scrive: “Si tratta di una misura che, a questo punto, consegna una dote a disposizione del Mimit dove, a quanto risulta al Sole 24 Ore, si sta studiando come mettere in campo una nuova misura per l’utilizzo di queste risorse. Al momento sarebbero in corso interlocuzioni con Bruxelles. Ma per avere la chiusura del cerchio occorrerà a questo punto attendere qualche settimana”.