Ciambetti nella lista della Lega per Francesco Rucco annunciata da Da Re e Luca Zaia: “l’area sicura di Vicenza deve cominciare da Campo Marzo seguendo il modello Gentilini”

143


La sicurezza e la riqualificazione del parco frequentemente al centro di episodi di degrado e violenza sono infatti i punti fondamentali alla base della coalizione di destra, che mira a vincere le amministrative di giugno.

Quella espressa oggi dalla Lega è una “voglia di cambiare” forte e decisa. Il partito vuole sostenere il candidato Rucco fino alla vittoria alle elezioni, mantenendo come modello quello del presidente Zaia, che su Campo Marzo si è espresso così: “se c’è gente che rompe le palle di giorno e di notte, va semplicemente ripulito“.

Zaia ha anche ricordato, in relazione alla questione del parco, che quella veneta non è una comunità razzista: “noi riconosciamo l’ospitalità, in Veneto una persona su cinque fa volontariato. Però questa non è una situazione fisiologica“. La nuova Vicenza deve volere ed avere aree sicure non solamente nella zona di Piazza dei Signori: “l’area sicura deve partire da qui”. Questa situazione di degrado, ha spiegato il presidente, sta facendo perdere quello che “Vicenza bomboniera è stata in passato“, e una soluzione potrebbe essere seguire l’esempio dell’ex sindaco di Treviso Giancarlo Gentilini sulla gestione della sicurezza cittadina.

Per tutto questo Rucco è la persona giusta, ha detto Zaia, “le sue idee sono assolutamente vincenti” ma, esprimendo rispetto per gli avversari in campagna elettorale, ha aggiunto: “dobbiamo lavorare con l’idea che ci manca sempre un voto, quello vincente, perché gli altri non stanno fermi“.

Il presidente della Regione Veneto ha, quindi, concluso affermando che quello intrapreso insieme al candidato vicentino è il percorso vincente per far rinascere Vicenza come una “piccola Atene” e ringraziando la comunità vicentina per il sostegno dimostratogli.
Ha preso parola in seguito anche l’ex sindaco di Vittorio Veneto Toni da Re, che si è detto convinto che la scelta di sostenere Rucco sia la più giusta al fine di cambiare, in meglio, Vicenza: “Sono fiducioso, vogliamo vincere a Vicenza e a Treviso. Non vince il sindaco o una coalizione, vincono i cittadini“.
In conclusione ha parlato anche Rucco stesso, che ha da subito annunciato che, in caso di vittoria, Vicenza sarà vicina a Zaia nella battaglia per l’autonomia. Riguardo al proprio programma di campagna elettorale Francesco Rucco ha ribadito che quello della sicurezza è senza dubbio il tema fondamentale: “sono stati 10 anni difficili, di sberleffi e derisioni riguardo al tema della sicurezza“, che per la coalizione di centro destra è invece importantissimo. Rucco si è poi soffermato sul tema della viabilità, menzionando l’importante contributo in questo ambito dato da Claudio Cicero, e sul tema Fiera di Vicenza, che deve smettere di essere una “succursale di Rimini“. Ha infine terminato dicendosi orgoglioso della propria squadra, fatta di donne e uomini forti, ed estremamente fiducioso, tanto che ha chiuso dicendo: “vinceremo le prossime elezioni amministrative“.

 

 

CANDIDATI ALLA CARICA DI CONSIGLIERE COMUNALE

 

N

COGNOME

NOME

1

CIAMBETTI

ROBERTO

2

BUSIN

FILIPPO

3

CELEBRON

MATTEO

4

MAINO

SILVIA

5

ALBIERO

ROBERTA

6

ARCUDI

VALERIA

7

BARANYI

IREN

8

BATTISTELLO

LUCIANO

9

BULGARELLI

DAVIDE

10

DROSERA

ALESSANDRO

11

GASPARI

GIOVANNI

12

GIANELLO

GIORGIO

13

FRANCESCHINI

IRENE

14

LAZZARIS

ALBERTO

15

LIBONDI

LORENZO

16

MAGNABOSCO

ALBERTO

17

MALTAURO

JACOPO

18

MARCON

MONICA

19

MATTIELLO

FRANCA

20

MOLINARI

MARCO

21

NOBILI

LUCA

22

PELLIZZARI

ANDREA

23

PITTON

UMBERTO

24

POSENATO

CLAUDIA

25

PRANOVI

EVA

26

RACANO

Articolo precedenteIEG: le performance dei distretti e il risveglio dei mercati spingono la nuova edizione di OROAREZZO
Articolo successivoChi va con lo Zocchi, impara a ?zoppicare?