CI.TE.MO.S. Confartigianato Imprese, tappa in programma all’università di Vicenza

citemos

Materiali innovativi per la mobilità sostenibile. Giovedì 26 maggio Citemos
fa tappa nella sede universitaria di Vicenza per un approfondimento sul tema. Lo si apprende da un comunicato stampa di Confartigianato Imprese Vicenza.

“Continuano le iniziative legate a CI.TE.MO.S. Festival Città Tecnologie Mobilità
Sostenibile promosso da Confartigianato Imprese Vicenza. L’avanzamento della
tecnologia, e la maggior sensibilità verso il tema della sostenibilità, sta aiutando a
sviluppare in azienda, e di conseguenza nel mondo della ricerca e universitario, una
strategia che porti a un uso consapevole delle materie prime e a un’ingegnerizzazione
di sistemi di trasporto e veicoli più sostenibili. Nel corso della pandemia poi, se da un
lato, è stata evidenziata l’importanza di un ambiente più a misura d’uomo, dall’altro le
misure necessarie a contenere il contagio, hanno avuto un forte impatto su vari settori
del mondo della mobilità. Per esempio si è assistito a un ritorno dell’auto di proprietà,
a danno della mobilità condivisa o pubblica. Il tema della mobilità sostenibile e delle
tecnologie che possono accelerarla va considerato quindi da diversi punti di vista e su
questo è impegnata anche l’Università di Padova, in particolare la sede vicentina.
“Materiali innovativi per la mobilità sostenibile” sarà quindi l’argomento
dell’appuntamento in programma per giovedì 26 maggio, in presenza, a partire dalle
10.00 nell’Aula VM15 della sede universitaria di Vicenza in viale Margherita.
Dopo l’introduzione di Marino Quaresimin, Direttore Dipartimento di Tecnica e
Gestione dei sistemi industriali (DTG) – Università di Padova, sede di Vicenza, seguirà
l’intervento di Matteo Colleoni, Università Bicocca di Milano – Coordinatore nazionale
del sotto-ambito Mobilità sostenibile della Commissione ministeriale per la redazione
del PNR 2021-2027, che illustrerà gli “Obiettivi e linee di ricerca sulla mobilità
sostenibile del Programma Nazionale della Ricerca 2021-2027”. Toccherà quindi a
Franco Bonollo, DTG Università di Padova, sede di Vicenza, entrare nello specifico del
“Le leghe di alluminio e la mobilità sostenibile”, cui seguirà l’intervento di chi la teoria la mette in pratica ovvero le imprese. Racconteranno perciò la loro esperienza Ruggero
Zambelli, Raffmetal, Brescia, e Alessandro De Mori, FISEP, Vicenza”.