Claudio Cicero presenta la lista con la solita verve: “Sono come il sale, si nota quando non c’è. Al ballottaggio col cdx? Anche no… Io lavoro per me”

1677

È tutt’altro che noioso o solo un lavoro da smarcare andare a una conferenza stampa di Claudio Cicero, il pluri assessore o consigliere delegato che dir si voglia tecnico (con tre sindaci diversi) del fare che, però, ora, alla presentazione ufficiale della sua lista sabato scorso, 15 aprile, con una sorprendente umiltà (saranno gli anni anche se si presenta con un taglio di capelli modernizzante?), chiede anche ai giovani, quelli che non si sballano, ovviamente, di dirgli cosa vogliono perché questo lui non lo sa.

Su questo tema, però, si farà “aiutare” anche da due giovani candidate donne in dolce attesa che, lui, nonno oltre che padre di due figli fa sedere alla sua destra e alla sua sinistra (ogni riferimento biblico, conoscendolo, non sarebbe del tutto da scartare).

Lista Impegno a 360° per Claudio Cicero sindaco di Vicenza
Lista Impegno a 360° per Claudio Cicero sindaco di Vicenza

Il politico di lungo corso e di destra (“Ma ora mi interessano le cose da fare e i problemi da risolvere, non mi importa il colore di chi propone cose giuste“), nato in Libia (“Sono il primo degli accolti a Vicenza e nella mia lista c’è un giovane africano, Arthur Jesse, grande lavoratore nella Askoll dove è con me ed è il prototipo degli stranieri che vogliamo)”, presenta la sua lista (scaricala da qui e/o leggila di sotto*) di 27 e non 32 candidati (“Non l’abbiamo voluta riempire solo di nomi, come hanno fatto altri, ma di persone competenti e rappresentative delle varie fasce sociali e di età“) e i punti base del suo programma.

Ricordando quando lui ha fatto in passato (come noto il soggetto “Io” è spesso frequente nei suoi discorsi) Cicero da sabato pensa ai prossimi 5 anni, quindi

  • ha parlato, dell’immancabile tema Tav/Tac con la riduzione a tre dei binari e l’utilizzo della tecnologia per la miglior gestione del transito dei treni (“Propongo, poi, una moratoria per la tratta da Ponte Alto alla Stazione per non espropriare le case di quell’area e per trovare altre soluzioni, fattibili perché non essendoci ancora il progetto ad est di Vicenza tutto può e deve essere modificato per la connessione tra ovest ed est…“)
  • ha spiegato come il calore sviluppato e disperso nell’aria dalle acciaierie vicentine si possa convogliare nel teleriscaldamento con riduzione di danni all’ambiente
  • ha spinto per il riutilizzo degli immobili dismessi
  • ha ricordato i suoi progetti per i parcheggi, in primis quello di Santa Corona, e così via…

Sono tanti i punti toccati, su cui, ha assicurato, Claudio Cicero tornerà con i dovuti approfondimenti, ragione per cui vi consigliamo di vedere e ascoltare quanto Claudio Cicero dice nel video integrale in copertina (visibile anche sul nostro canale YouTube LaPiù Tv e sulla nostra omonima app LaPiù Tv scaricabile gratuitamente in ambiente Android e iOs).

Il video fino al minuto 21.45 dà conto dei suoi progetti, poi fino al minuto 30.45 dà spazio agli interventi di molti dei suoi candidati (molti i tecnici di vari settori, ovviamente) e sostenitori tra cui lo “storico”, in tutti i sensi, prof. Domenico (“Nico”) Pigato, e la capolista Alessandra Lolli, che parla anche dei comportamenti e dei presunti asservimenti di Rucco che l’hanno allontanata dalla sua civica.

Dopo 30 minuti e 15 secondi è la volta delle domande e lì non mancano le frasi forti.

Eccome alcune: “Alleato nel ballottaggio eventuale con il centro destra? Anche no! Cicero lo vogliono in campagna elettorale ma poi non fa comodo e lo gettano via… Se non sono stato capace nella loro giunta così da farmi fuori, dovrebbero essere contenti se dovessi portare la mia incapacità in dote agli avversari. Non mi piace la campagna basata sula lite oggi impostata dalla coalizione intorno a Rucco… Lui civico? Bah!

Se Hūllweck se lo coccolò per la competenza, Variati lo adulò per convenienza salvo poi scaricarlo, il maggior avversario di Cicero di sicuro è Rucco, a cui non perdona neanche l’acquisto di palazzo Thiene (“Questi soldi li avrei usati per i cittadini e non per un cosiddetto simbolo che si poteva mantenere a costo zero semplicemente facendo allungare il vincolo di inscindibilità dal luogo delle opere che custodisce, mentre ora, anche se affittato, potrà costare molto per la sua manutenzione“).

Lui, Cicero, che vuole che sulla sua lapide (lo dice alla moglie presente con la stupenda nipotina Cecilia, che, lo dice il nonno, gli succederà per intelligenza e parlantina…) sia scritto che “Io sono stato come il sale, utile ma non indispensabile. Ma, quando manca, si nota“), la sua maggiore battaglia la combatterà di sicuro per la città ma, forse, ancora più certo, contro Francesco Rucco, che lo allettò con un assessorato per poi “cacciarlo” e non farlo, quindi, neanche essere più presente in consiglio comunale, dove, tornando, sarà comunque scomodo per tutti perché su Claudio Cicero c’è una certezza assoluta: lui pensa e fa di testa sua!


*La lista Impegno a 360° per Cicero sindaco

Lolli Alessandra Gaeta (LT) 02-08-1960

Miari Cinzia Este (PD) 27-05-1978

Castegnero Marta Vicenza 16-10-1988

Baldeschi Carla detta Luisiana Verona 12-08-1965

Pigato Domenico Vicenza 11-12-1960

Maistrello Sergio Vicenza 29-12-1959

Arthur Jesse Ghana 13-05-1992

Nigris Sofia Vicenza 14-12-2002

Pozza Alessandra Arzignano 11-04-1950

Rancan Alice Vicenza 22-11-1992

Turco Veronica Vicenza 03-06-1988

Erode Giorgia Vicenza 25-06-1998

Cogo Cristina Vicenza 21-09-1964

Munaò Gabriele Firenze 26-05-1979

Dalla Tomba Francesco Vicenza 27-6-1990

Moretto Emilio Vicenza 07-06-1957

Menciotti Ermanno Terni (Tr) 23-07-1960

Cafaro Simone Vicenza 09-08-1970

Cavedon Giuseppe Vicenza 31-08-1966

Rossi Marco Vicenza 19-10-1966

Foladore Maurizio Vicenza 12-03-1956

Mezzalira Stefano Trento 05-02-1959

Trecco Enrico Vicenza 22-04-1981

Villanti Antonio Arzignano 29-07-1998

Parente Alessandro Nardò (LE) 15-10-1986

Dalle Molle Renato Valdagno 17-08.1955

Maule Mirko Arzignano 07-10-1974


Qui tutta o quasi la storia in divenire delle elezioni amministrative Vicenza 2023