L’Ordine dei giornalisti del Veneto e l’Fnsi lanciano la campagna #giulemanidall?informazione: basta attacchi e offese volgari ai giornalisti. Gli insulti e le minacce di Luigi Di Maio e di Alessandro Di Battista non sono soltanto l?assalto a una categoria di professionisti, ma rappresentano anche e soprattutto il tentativo di scardinare l?articolo 21 della Costituzione e i valori fondamentali della democrazia italiana. Serve una risposta pubblica immediata. 
Domani, martedì 13 novembre, dalle 12 alle 13, su iniziativa del Sindacato e dell?Ordine giornalisti del Veneto, ci troviamo in piazzale Roma sullo spazio di fronte alla sede del Tribunale a Venezia. Un flashmob aperto a cittadini e associazioni che considerano l?informazione un bene essenziale per la democrazia proposto dalla Fnsi con l?adesione del Consiglio nazionale dell?Ordine dei giornalisti e che si terrà in contemporanea nelle piazze dei capoluoghi di regione.

Occorre dire no ad aggressioni triviali e inaccettabili contro l?informazione e i giornalisti, respingere le azioni mirate a screditare una categoria di professionisti con lo scopo di disorientare l?opinione pubblica e aprire la strada alla disinformazione di massa, alla fake news, al linguaggio d?odio.