I cani pensano come i bambini

Non abbiamo mai visto un bambino masticare le gambe di una sedia o distruggere un divano. Mai? In ogni caso, abbiamo già visto un bambino che si getta avidamente su una torta sul tavolo. Ma di solito è prima che impari a controllare i suoi impulsi. Ebbene immagina che, nella testa del tuo cane, succeda un po’ quello che succede anche in quella del tuo bambino in una situazione del genere.

Per decine di migliaia di anni i cani ci hanno accompagnato nella nostra vita quotidiana, che fanno anche di più che semplicemente accompagnarci, a quanto pare! Secondo i ricercatori, i cani hanno preso spunto da noi, dai nostri figli. Hanno così sviluppato funzioni cognitive speculari che riflettono le nostre. Per garantire riparo e vitto. Forgiando con noi un rapporto molto speciale che altri animali, nonostante il loro grado di intelligenza, non sono mai riusciti a costruire.

Ma quali sono queste particolari funzioni cognitive? I ricercatori le chiamano funzioni esecutive. Corrispondono a processi cognitivi elaborati che coinvolgono logica, pianificazione o ragionamento. Questi processi si sono mobilitati in situazioni che richiedono riflessione, creatività. Flessibilità anche. Per adattarsi a nuove situazioni. Negli esseri umani, le funzioni esecutive sviluppate sono associate al successo. Scuola o professionista.

Tutti i cani possono imparare
Nei cani, i ricercatori hanno identificato sei componenti di queste funzioni esecutive: flessibilità comportamentale, attenzione umana, inibizione motoria, seguire le istruzioni, inibizione del ritardo e memoria di lavoro. Componenti che i cani sanno implementare allo stesso modo dei bambini piccoli. Da soli in alcuni casi. Con un piccolo aiuto negli altri. Sono così in grado di trattenersi dall’abbaiare quando arriva un visitatore. Ma anche per eseguire un ordine impartito dal proprio essere umano o per ricordare alcune routine quotidiane. “Piccoli trucchi” che probabilmente hanno integrato per adattarsi al nostro ambiente. Perché il cane che oserebbe aggredire il suo essere umano o rubargli del cibo avrebbe poche possibilità di continuare ad essere il benvenuto in casa.

(Nathalie Mayer su Futura-Planète del 22/06/2022)

 
 

CHI PAGA ADUC
l’associazione non percepisce ed è contraria ai finanziamenti pubblici (anche il 5 per mille)
La sua forza economica sono iscrizioni e contributi donati da chi la ritiene utile

DONA ORA

——
Fonte: I cani pensano come i bambini

Qui tutti i comunicati ufficiali di ADUC