Il candidato di No Privilegi Politici Leonardo Bano contro muta rassegnazione dei vicentini

La muta rassegnazione dei vicentini sotto le piaghe delle tasse, della clandestinità, della criminalità e della lucidità politica appannata è stata ravvivata, nel giorno della merla e in fronte alle mura del teatro Olimpico, dalla non timida proposta da parte del gruppo No Privilegi Politici, che la città di Vicenza non deve avere un sindaco floscio, miope e ingenuo.

Giometto con elettori No Privilegi PoliticiServe un sindaco a cui manchi la capacità di capire che la clandestinità rompe negli infiltramenti mafiosi, che la criminalità soffoca il tessuto urbano della città e che le troppe tasse statali e comunali spaccano le ossa a tutte le attività artigianali

È stato questo il convinto messaggio che il candidato sindaco Leonardo Bano ha lanciato ai vicentini nelle ore mattutine del gazebo a Ponte degli Angeli di martedì 30 gennaio.
Nella foto il candidato sindaco al gazebo e alcuni vicentini che si fotografano con uno dei candidati di lista.
Domani 1° febbraio, meteo permettendo, nuovo gazebo a Ponte degli Angeli ore 10.30/12.00.

No Privilegi Politici