E’ un dato di fatto che le condizioni del mercato del lavoro vantino un forte ascendente sul  forex exchange market, forex o Fx ovvero mercato valutario

Il mercato del lavoro in Italia sembra dare timidi segnali di ripresa. Alcuni settori risultano più favoriti di altri ma nel complesso i dati resi noti dall’Inps mettono in luce un mercato in crescita. Numeri alla mano l’Istituto nazionale di previdenza sottolinea che l’aumento delle assunzioni tocca quota 15%. A mettere in evidenza i settori più vivaci e caratterizzati dal maggior numero di posizioni aperte è l’ultima edizione della Hays Salary Guide, indagine annuale dedicata all’andamento del lavoro nel nostro paese.


L’indagine, è bene sottolinearlo, prende in considerazione un campione corposo di oltre 170 aziende e riassume la posizione di più di 860 professionisti.

Fra i settori in crescita spiccano il Sales & Marketing e quello dell’ingegneria, tallonati dalla terza posizione che va al comparto del  design, arredamento e mondo del contract.

Il mondo del Sales & Marketing vanta aree in costante evoluzione come l’industria metalmeccanica e il digital, ma non manca di dinamicità un comparto come quello dell’industria chimica e dell’automotive.

Mercato del lavoro e forex, un legame indissolubile

I dati sul mercato del lavoro hanno un notevole impatto sul mondo del forex. Per capire in quale direzione si muove l’economia è determinante avere la certezza di quanto il mondo del lavoro sia in movimento e di quanta occupazione si stia creando.

Risultano determinanti anche elementi quali la percentuale di forza lavoro realmente impegnata e le percentuali di coloro che sono alla ricerca di un’occupazione oppure abbiano già fatto formale richieste del sussidio di disoccupazione.

Intuire qual’è l’andamento del mercato del lavoro è determinante per capire se si è in un momento di contrazione o di espansione. E’ un dato di fatto che le condizioni del mercato del lavoro vantino un forte impatto sulle valute e di conseguenza sul forex exchange market, meglio conosciuto come forex o Fx ovvero mercato valutario, dove le valute vengono scambiate fra loro.

Per chi fa trading sul forex avere nozioni specifiche sull’andamento del mercato del lavoro è fondamentale per muoversi con sicurezza.

Gli indicatori sull’andamento del mercato del lavoro, strumento utile per il forex

L’andamento del mercato del lavoro, come detto, è determinante per chi scambia valute. Per avere tutte le informazioni necessarie ci si serve di indicatori specifici che valutano le prospettive, da punti di vista diversi.

Parliamo di indicatori quali il tasso di disoccupazione, il tasso di occupazione, il livello di richiesta dei sussidi di disoccupazione e  non-farm payroll, indicatore nato negli Stati Uniti molto utilizzato dai traders per valutare come si posiziona sul mercato il dollaro. Il  non-farm payroll considera il numero totale dei lavoratori stipendiati.

Mercato del lavoro: quali le figure più richieste

Fra le figure più richieste dall’attuale mercato del lavoro è ancora la Hays Salary Guide a fornire dati concreti. L’indagine annuale considera fra le figure di punta quelle dei  Sales Engineer, che svolgono mansioni specifiche nel settore delle attrezzature industriali, gli Export Manager, che vantano esperienza nella vendita di macchinari di ultima generazione, e dulcis in fundo i Product Marketing Manager che condividono la posizione con chi opera nel settore digital.