Lonigo (Vi) una delle cittadine più popolate del Basso Vicentino, oltre a Noventa Vicentina. Se osservata con attenzione, Lonigo è un piccolo scrigno di meraviglie. Dal centro storico, che è un gioiellino, ai vari palazzi e ville, la cittadina si distingue per il fascino che regala.

Appena si arriva a Lonigo, la prima cosa che si nota è il Duomo, ovvero la Chiesa del Santissimo Redentore, un’imponente chiesa ottocentesca, eretta in forme neoromaniche e a croce latina a tre navate.

lonigo
Il Duomo di Lonigo. Foto: Marta Cardini

Il centro storico

Dopo che avrete trovato parcheggio, potrete addentrarvi nel centro storico, in cui potrete passeggiare in un lungo viale pedonale e ammirare i palazzi da ambedue i lati. Il centro storico è particolarmente affascinante durante il periodo natalizio, quando si tengono i mercatini, che propongono le delizie del posto, si trova un gigantesco albero di Natale e ci sono le mostre dei presepi.

lonigo
Il centro di Lonigo in versione natalizia (foto 2019 di Marta Cardini)

Solitamente una bella mostra di presepi si trova a Palazzo Pisani, proprio all’inizio del centro storico. Commissionato dai fratelli Pisani, l’edificio venne edificato nel 1556 su fabbriche preesistenti. Di architetto ignoto, la tradizione lo attribuisce a Michele Sanmicheli, mentre il Dalla Pozza ad Andrea Palladio impegnato in quegli anni nella fabbrica di villa Pisani a Bagnolo, nonostante le valutazioni stilistiche non convalidino nessuna delle ipotesi sopra menzionate.

Palazzo Pisani

L’edificio si compone di due parti: una centrale e due ali laterali edificate nel ‘700. Il corpo abitativo è sviluppato su quattro piani, di cui due nobili, aspetto raro per l’architettura del tempo, e racchiuso dal bugnato rustico che ne sottolinea gli spigoli. L’accesso alla piazza da via Roma, avviene varcando il fornice a bugne rustiche, il quale occupa due piani dell’intero palazzo. Il portale è sovrastato da una duplice trifora arcuata con bugnato gentile al piano nobile, trabeata a fasce bugne con balaustrine nel piano superiore.

lonigo
Palazzo Pisani a Lonigo. Foto: Marta Cardini

La monumentale gradinata balaustrata a triple rampe permette l’ingresso immediato al piano nobile, sul lato nord del palazzo. Proseguendo la salita con lo sguardo, è possibile notare come ogni piano sia marcato da una doppia fascia basamentale alle finestre, oltre a due stemmi tra la cornice dei fori nel piano nobile.

La Rocca Pisana

Interessante da vedere a Lonigo è anche Villa Pisani o Rocca Pisana, una villa veneta progettata da Vincenzo Scamozzi nel 1574 e realizzata nei due anni successivi, commissionatogli dal nobile veneziano Vettor Pisani. La villa è caratterizzata da una pianta quadrata in cui è inscritta una grande sala circolare.

Villa Pisani a Bagnolo

C’è inoltre un’altra Villa Pisani nella frazione di Bagnolo di Lonigo, una villa veneta progettata dall’architetto Palladio Andrea nel 1542 su commissione dei fratelli Pisani di Venezia. È dal 1996 nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO assieme alle altre ville palladiane del Veneto.

lonigo
Uno scorcio del centro di Lonigo. Foto: Marta Cardini

Ideata come villa di campagna, il cui scopo si può verificare dalla presenza di barchesse ad essa adiacenti, probabilmente solo una parte di quelle in origine, presenta un parco che si colloca posteriormente all’edificio. Essa sorge in prossimità del fiume Guà in un punto strategico affacciandosi inoltre sulla strada che collega la frazione direttamente alla vicina Spessa. Tra le prime opere di Palladio, si presenta incompleta poiché priva del cortile a porticati. L’interno presenta un maestoso salone centrale affrescato.

Tra le ville i palazzi e il centro storico potrete godere delle bellezze di Lonigo, che è un piccolo borgo che spesso viene dato per scontato.

lonigo
Uno dei presepi allestiti a Palazzo Pisani nell’edizione 2019. Foto: Marta Cardini