Marco Lunardi (Rigeneriamo Vicenza per Zoppello sindaco di Vicenza): rigenerazione delle aree abbandonate pubbliche e private

810
Marco Lunardi (Rigeneriamo Vicenza)
Marco Lunardi (Rigeneriamo Vicenza)

Il tema della rigenerazione delle aree abbandonate (veri e propri buchi neri) di Vicenza non riguarda solo proprietà pubbliche ma anche private. La proposta del candidato Zoppello e del referente all’urbanistica ed ex assessore Marco Lunardi nella nota che pubblichiamo è quella di integrare in un unico capitolo urbanistico le esigenza del comune e quelle dei privati. In città esistono, infatti, molti edifici e manufatti che il Piano degli Interventi definisce di pregio per il loro valore architettonico o ambientale ma che di fatto, nella maggior parte dei casi, sono ruderi, case diroccate o in pericolo di crollo, rendendo complesse le procedure di intervento per il loro recupero e valorizzazione.

 “Si tratta di domande inascoltate da anni, e che si sono ulteriormente arenate da quando il sindaco ha avocato a sé l’assessorato di riferimento, bloccando di fatto ogni sviluppo da parte dei privati e privilegiando gli interessi dell’amministrazione (vedi case ATER a Laghetto), smentendo così la presunta svolta green sul consumo di suolo. La nostra proposta è di convocare una serie di incontri per esaminare i vari casi, le singole istanze depositate da cittadini e professionisti per verificare l’attualità della richiesta e cercare di dare una risposta compatibile all’effettivo valore degli edifici. Il tutto nel rispetto della tutela ambientale e paesaggistica. Questa variante urbanistica si inserirà nel percorso che questa lista civica si è data da tempo: riqualificare, recuperare e ricucire il tessuto urbano. Agevolare questi interventi nel rispetto della necessaria tutela degli edifici di pregio penso sia una scelta lungimirante e che premierà. Un aspetto da non tralasciare: questa nuova proposta riuscirà a smuovere l’edilizia grazie anche ai vari bonus messi in campo dagli enti superiori e permetterà di rivitalizzare aree attualmente degradate e in stato di completo abbandono; il tutto nel solco del minor impatto ambientale possibile. Se infatti diamo maggiore elasticità sul recupero dell’esistente, otteniamo come ulteriore beneficio la diminuzione del consumo di suolo.
Viene anche rimarcato il ritardo clamoroso del sindaco sul Piano degli Interventi, depositato a dicembre e mai portato in aula, con gravi ricadute economiche sulle tasche dei cittadini che pagano lautamente i professionisti, per poi arenarsi a palazzo uffici perchè i tecnici comunali non hanno la possibilità di portare avanti progetti e varianti richieste.
Marco Lunardi (Rigeneriamo Vicenza per Zoppello sindaco di Vicenza)

Qui tutta o quasi la storia in divenire delle elezioni amministrative Vicenza 2023