Relazionésimo: il lascito di Alessandro Rossi in Basilica Palladiana a Vicenza: tra impresa, scuola e welfare

414
Alessandro Rossi
Alessandro Rossi

“L’opera di Alessandro Rossi tra impresa, scuola e welfare. Equilibri e armonie tra il lavorare, l’educare e il curare”. Questo il titolo dell’evento promosso da Relazionésimo e dall’associazione ex Allievi Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Rossi di Vicenza, in occasione dei 140 anni dalla nascita del sodalizio.

L’appuntamento è per venerdì 10 novembre 2023, alle 15 e 30 in Basilica Palladiana.

Dopo il convegno sulla “Teoria del bello” che ha visto ospiti due grandi nomi dell’architettura e della cultura, Pier Federico Caliari e il giornalista Pierluigi Panza, e dopo la consegna del Premio Internazionale Relazionésimo a Mogol e Pistoletto, lo Spazio Conferenze della Basilica Palladiana, attiguo alla mostra “La proporzione aurea”, torna ad ospitare un’importante conferenza dedicata ad un vicentino illustre.

“L’opera di Alessandro Rossi tra impresa, scuola e welfare. Equilibri e armonie tra il lavorare, l’educare e il curare”, verrà aperto dalla Lectio introduttiva di Giovanni Luigi Fontana, storico dell’economia e presidente dell’Accademia Olimpica di Vicenza.

Faranno seguito gli interventi e le testimonianze di Mariano Magnabosco, presidente dell’associazione ex Allievi Itis “Rossi” di Vicenza, Ketty Panni, presidente Relazionésimo, Alberto Frizzo, dirigente del “Rossi”, e Alvise Rossi di Schio, pronipote di Alessandro Rossi. Coordinerà i lavori il giornalista Gianmarco Mancassola.

Il convegno fa seguito alla mostra “Un grande passato, il resto è futuro”, ospitata a Palazzo Thiene lo scorso mese di ottobre, in occasione dei 140 anni dalla nascita del sodalizio, fondato nel 1883, che raduna quanti si sono formati nel prestigioso istituto cittadino, mentre l’Istituto “Rossi”, su intuizione dello stesso senatore Rossi, nacque cinque anni prima.

L’incontro non è solo un omaggio ad un genius loci, ancora troppo poco conosciuto, che ha saputo fare la differenza nel mondo economico e sociale, ma si propone come un racconto che consentirà di comprendere ancor di più la sua visione, le sue idee, le opere, i progetti, ma soprattutto il suo profondo amore per il territorio e il suo impegno per il benessere della comunità.

Nella realizzazione della propria mission aziendale, Alessandro Rossi ha dato avvio a politiche di welfare, promosso l’istruzione tecnica e diffuso il gusto del bello e il valore della cultura.

Temi cari all’imprenditrice Ketty Panni: “Abbiamo voluto aderire a questa iniziativa – dice –, perché siamo convinti che questa sia una storia che ancor oggi può offrire utili suggerimenti per reinterpretare un’idea di società dentro la complessità contemporanea”.

Prima o successivamente all’incontro si potrà visitare la mostra “La proporzione aurea” con ingresso a pagamento con biglietti acquistabili on line o direttamente alla cassa della Basilica Palladiana.