Testate locali Gedi: Banca Finint avanza un’offerta. Il Gruppo: “Ora negoziazioni in esclusiva”

1183
banca finint
John Elkann, presidente GEDI Gruppo Editoriale

Banca Finint ha presentato un’offerta al Gruppo Gedi per l’acquisto delle testate locali, molte delle quali venete o comunque del Nordest. L’elenco comprende infatti il Corriere delle Alpi, il Mattino di Padova, il Messaggero Veneto, la Nuova di Venezia e Mestre, Il Piccolo, la Tribuna di Treviso e Nordest Economia.

Lo rende noto Ansa, tra le altre testate nazionali. Banca Finint raggruppa tutte le società attive nei settori dell’Investment Banking e Managament del Gruppo Finint, fondato nel 1980 e una delle principali realtà italiane operanti nel settore finanziario. Il sito Open chiarisce che “nella cordata guidata dal patron di banca Finint, Enrico Marchi, ci sono anche diversi nomi dell’imprenditoria locale del Nord Est che hanno costituito una società ad hoc. Di questa newco fanno parte anche Alessandro Banzato (Acciaierie Venete), Enrico Carraro (Gruppo Carraro), Federico De’ Stefani (Sit Group), le famiglie Nalini (Gruppo Carel) e Zanatta (Tecnica Group), Videomedia (società attiva nel campo televisivo con TvA e TeleChiara)“.

La proposta di Banca Finint è stata avanzata in veste di promotore e sottoscrittore diretto e – sempre secondo media nazionali – si potrebbe giungere ad un accordo entro giugno. Per ora, “le parti entreranno in negoziazioni in esclusiva – ha spiegato il gruppo di John Elkann per consentire lo svolgimento della due diligence e, parallelamente, procederanno alla predisposizione e discussione dei documenti contrattuali che disciplineranno l’operazione”.

Gedi spiega anche cosa in sostanza serve perché vada a buon fine la cessione delle testate locali: “L’accordo diverrà definitivo al soddisfacimento delle usuali condizioni sospensive per operazioni di questa natura e delle procedure previste dalle vigenti disposizioni“.

Gedi Gruppo Editoriale è il primo gruppo di informazione quotidiana in Italia, leader nella carta stampata e nel digitale con testate quali La Repubblica, La Stampa, vari giornali locali e altre testate periodiche. Gedi è anche uno dei principali poli radiofonici nazionali, che include un brand di assoluta eccellenza come Radio Deejay, oltre a Radio Capital e Radio m2o. Con OnePodcast Gedi è inoltre il principale produttore italiano di contenuti digitali audio e opera anche nel settore pubblicitario multipiattaforma, tramite la A. Manzoni & C.

Il mese scorso (leggi qui) con il circolare della voce circa la presunta volontà del gruppo di cedere le testate locali in questione, il coordinamento dei Comitati di Redazione aveva chiesto e ottenuto una riunione con l’azienda nel corso della quale l’amministratore delegato del Gruppo, Maurizio Scanavino, aveva negato l’esistenza di trattative formali in corso, ma aveva ammesso che “l’azienda è pronta però a valutare offerte in base a quanto e chi”.

Quello, insomma, che sta avvenendo ora con la proposta avanzata dalla cordata guidata da Banca Finint.