Lucca, città di chiese e di torri – La Via Francigena destinazione Roma, la 19ª tappa dal Nord

1622
San Michele Lucca
(foto flickr: Pug Girl)

Continuiamo la discesa della penisola sulle orme dell’arcivescovo Sigerico. Ci troviamo ancora in Toscana, alle porte di una delle sue città più belle, Lucca.

Le chiese di Lucca: San Martino…

Lucca vanta la presenza di chiese di grandissimo valore artistico. Iniziamo dalla cattedrale, intitolata a San Martino. Di questa chiesa colpisce innanzitutto la facciata romanica ricchissima di dettagli, con i suoi loggiati e i suoi bassorilievi ispirati alla vita del santo. Sia la facciata che le decorazioni gotiche all’interno e all’esterno sono aggiunte successive alla chiesa consacrata nel 1060, che a sua volta sorse sull’antica chiesa voluta dal vescovo di Lucca San Frediano.

Cattedrale San Martino Lucca
La facciata e il campanile della cattedrale di San Martino (foto flickr: s9-4pn)
volto-santo-lucca
Il Volto Santo (foto: Wikimedia Commons)

All’interno della cattedrale è custodito il Volto Santo, un crocifisso ligneo attorno al quale ruota una misteriosa leggenda. Si narra, infatti, che il suo autore sia Nicodemo, che avrebbe realizzato il corpo della scultura poco dopo la resurrezione di Cristo. Il volto, invece, sarebbe apparso miracolosamente, scolpito da mano divina, al risveglio dello scultore, che si era addormentato prima di realizzarlo.

…San Michele in Foro…

Lucca_San_Michele_in_Foro_facade_01
La facciata di San Michele in Foro (foto: Wikimedia Commons)

San Michele in Foro (foto in copertina e a lato) è la seconda chiesa della città per importanza: sorge nel sito del forum dell’antica città di Lucca, che le dà il nome.

San Michele fa foggia di una bellezza alla pari di quella della cattedrale: la sua facciata sormontata da ben quattro file di loggiati la rende immediatamente riconoscibile. Sulla sua sommità, inoltre, campeggiano tre splendide statue: i due angeli ai lati sono rivolti verso la grande statua centrale, che raffigura San Michele Arcangelo.

…e San Frediano

La splendida chiesa di San Frediano, intitolata all’omonimo vescovo della città vissuto nel VI secolo, è famosa per la decorazione della sua facciata, del tutto insolita per la sua struttura romanica. Sul portone di ingresso, dopo un loggiato con semicolonne di stile corinzio, campeggia un enorme mosaico in stile bizantino, raffigurante l’Ascensione del  Cristo Redentore.

Facciata San Frediano Lucca
Dettaglio della facciata di San Frediano (foto flickr: bongo vongo)

Le torri di Lucca

torre guinigi
Torre Guinigi Lucca (foto flickr: Paul Seligman)

Lucca è nota anche per le sue due torri: la Torre delle Ore e Torre Guinigi. Purtroppo si tratta delle ultime due testimonianze del ben più ricco profilo della Lucca medievale, che contava ben 250 torri, quasi tutte abbattute o abbassate in epoca rinascimentale.

Torre Guinigi si distingue per il suo giardino pensile, che con i suoi lecci secolari le dà una silouhette davvero singolare.

La Torre delle Ore è alta 50 metri e spicca su Lucca offrendo uno splendido panorama sulla città. Il suo funzionamento è un capolavoro di meccanica, che ancora oggi è attivato da una carica manuale. L’orologio è quindi ancora in funzione: la campana più grande scandisce le ore, mentre le più piccole i quarti. A questa torre è anche legata la leggenda di Lucida Mansi. La nobildonna, ossessionata dalla bellezza del suo viso, avrebbe stipulato un patto con il demonio per ottenere altri trent’anni di bellezza, al termine dei quali la sua anima sarebbe stata portata via. La donna, allo scadere del tempo, avrebbe tentato invano di fermare le lancette dell’orologio, venendo così portata via dal Diavolo.