VicenzaPiù, con padre Gino Alberto, Possamai e Berlato inaugurata e “benedetta” sede fisica che è anche shop e meeting point

In contrà Vittorio Veneto 68 la sede fisica di Editoriale Elas, la società che pubblica due collane di libri, questa testata web ViPiu.it e il mensile VicenzaPiù Viva

638
Shop & Meeting Point VicenzaPiù ViPiu.it, apertura sede, ph Colorfoto Francesco Dalla Pozza
Shop & Meeting Point VicenzaPiù ViPiu.it, apertura sede, ph Colorfoto Francesco Dalla Pozza

Alla presenza di una ventina di persone e di alcuni esponenti religiosi e politici, con in primis padre Gino Alberto Faccioli dei Servi di Maria, il sindaco Giacomo Possamai e l’eurodeputato Sergio Berlato, è stata inaugurata ieri, 12 aprile, a Vicenza, la nuova sede in contrà Vittorio Veneto 68 di Editoriale Elas, la società che pubblica due collane di libri, questa testata web ViPiu.it e il mensile VicenzaPiù Viva (primo lancio alle 15.25)

Il periodico si può acquistare ora, insieme ai libri ed altre “vicentinità” (venite a scoprirle), anche in sede oltre che nelle 115 edicole di Vicenza e dintorni che coprono circa 310.000 abitanti, online per gli abbonati – clicca qui– ed è distribuito anche al pubblico pagante nelle partite casalinghe dei club convenzionati tra cui il Vicenza Volley.

Ma lo Shop & Meeting Point VicenzaPiù ViPiu.it, una delle solo 3 redazioni fisiche della carta stampata di Vicenza (“oltre a quelle oggettivamente ben più ‘dotate” di risorse del GdV confindustriale e della Voce dei Berici della Curia”, ha sottolineato il direttore Giovanni Coviello”): in contrà Vittorio Veneto 68 si potrà, quindi, incontrare chi scrive sulle nostre testate, e la sede/redazione sarà anche e soprattutto un punto di incontro, fisico o tramite lettere da lasciare nell’apposita cassetta riservata all’esterno alle Lettere dai Cittadini, con i lettori di ViPiù.it e VicenzaPiù Viva (ovviamente rimangono sempre attivi gli indirizzi mail cittadini@vicenzapiu.com e redazione@vipiu.it).

benedizione della nuova sede ph Morelli
benedizione della nuova sede ph Maurizio Morelli

Taglio del nastro Shop & Meeting Point VicenzaPiù ViPiu.it

Il taglio del nastro è avvenuto sotto l’egida istituzionale del sindaco vicentino Giacomo Possamai e dell’eurodeputato Sergio Berlato, con la benedizione di padre Gino Alberto Faccioli dei Servi di Maria, che è anche, assieme ad Agata Keran, direttrice del Museo d’arte sacra di Monte Berico e anche lei presente ieri, collaboratore della rivista con alcuni suoi interventi teologici.

Gli ospiti presenti

Tra gli altri presenti, oltre ad alcuni collaboratori e lettori, ricordiamo anche la consigliera Benedetta Ghiotto, Andrea Pellizzari, in rappresentanza anche del senatore di FI Pierantonio Zanettin, i comandanti della Polizia Locale di Vicenza e Nord est Vicentino, Massimo ParolinGiovanni Scarpellini, l’avv. Giovanni BertaccheGiancarlo Albera, da sempre attivo nei comitati cittadini.

Shop & Meeting Point VicenzaPiù ViPiu.it: un momento degli interventi (ph Colorfoto Francesco Dalla Pozza)
Shop & Meeting Point VicenzaPiù ViPiu.it: un momento degli interventi (ph Colorfoto Francesco Dalla Pozza)
Shop & Meeting Point VicenzaPiù ViPiu.it: la benedizione di padre Gino Alberto Faccioli (ph. Francesco Dalla Pozza)
Shop & Meeting Point VicenzaPiù ViPiu.it: la benedizione di padre Gino Alberto Faccioli (ph. Francesco Dalla Pozza)

Gli interventi

Il sindaco ha apprezzato “la doppia scelta coraggiosa e controcorrente del fondatore e direttore di VicenzaPiù e ViPiu.it Giovanni Coviello di tornare al cartaceo e poi di aprire una sede fisica“, sottolineando la sua libertà come giornalista nel non fare sconti a nessuno come dovrebbe fare la vera informazione.

Informazione basata sui fatti

L’eurodeputato Berlato ha sottolineato “l’importanza di scavare a fondo nella realtà dei fatti e non credere subito alla prima versione di tutto quello che ci viene raccontato, in questo senso la vera informazione di Coviello può essere un esempio e un modello per approfondire sempre i fatti, da seguire forse anche per i giovani che volessero approcciarsi al mondo dell’informazione”.

Il direttore ha sottolineato come l’informazione di ViPiu.it e VicenzaPiù Viva non sia opinionistica, ma basata innanzi tutto sui fatti, da cui poi il lettore o i giornalisti stessi possono eventualmente trarre le loro opinioni e riflessioni, ma l’importante è che le notizie siano vere e verificate.

Interno dello Shop & Meeting Point VicenzaPiù ViPiu.it: un altro momento dell'inaugurazione allinterno (ph.Maurizio Morelli)
Interno dello Shop & Meeting Point VicenzaPiù ViPiu.it: un altro momento dell’inaugurazione allinterno (ph.Maurizio Morelli)

Non ho mai amato – ha aggiunto – quei colleghi che decidono a priori chi massacrare e creano di conseguenza delle campagne ad hoc. Non a caso abbiamo qui esponenti politici di centrosinistra e centrodestra, che mi conoscono da anni e sanno benissimo che io posso parlare bene o male di loro ma solo in base ai fatti, e non alle idee. E anche i miei collaboratori penso possano poter dire di essere sempre stati lasciati liberi in questo“.

Carcere per i giornalisti?

Coviello ha anche dovuto sottolineare la preoccupazione per la nuova legge che, ancora in fase di discussione e, quindi, meritevole di essere valutata solo quando promulgata, potrebbe essere emanata dall’attuale governo, in base a più che discutibili emendamenti presentati da un esponennte di FdI, in materia di diffamazione, libertà di stampa e carcere per i giornalisti.

Circa 4 anni e mezzo fa avevo 11 procedimenti, tra civili e penali, in corso – ha ricordato ancora Coviello, che quest’anno ha anche festeggiato i 18 anni di attività giornalistica con VicenzaPiù  – ma, anche se non c’è stata una sola mia condanna che dicesse che io ho riportato notizie false, ho dovuto spostare la mia residenza e chieder all’editore di sposatre la sede legale a Roma, per avere dei giudici più competenti in materia di diffamazione a mezzo stampa e meno condizionabili ‘ambientalmente’. Ml mio orgoglio è di far scrivere, oltre a professionisti di livello anche non giornalisti, i giovani e poterli ospitare, come ho fatto l’altro giorno qui in sede, per esprimere le loro idee, bisogni, desideri, etc.”

Un pensiero ai giovani invitati allo Shop & Meeting Point VicenzaPiù ViPiu.it

In conclusione, ricordandovi le ultime due uscite, cioè il numero 6 della rivista cartacea e il libro Vicenza città (quasi) bellissima, non ci resta che invitarvi a lasciare le vostre segnalazioni nella cassettina apposita fuori dallo shop in contrà Vittorio Veneto 68 oppure venirci a trovare per tenervi aggiornati.