Bolsonaro tornerà in Brasile a marzo per guidare l’opposizione

834
Jair Bolsonaro
Jair Bolsonaro

Dopo essere stato sconfitto al ballottaggio contro il leader di sinistra Luiz Inácio Lula da Silva, l’ex presidente brasiliano Jair Bolsonaro si è recato in Florida dove ha trascorso gli ultimi mesi.

In un’intervista esclusiva al Wall Street Journal ha fatto sapere di voler tornare in Brasile a marzo per guidare l’opposizione politica all’attuale presidente e difendersi dalle accuse di aver incitato i suoi sostenitori negli attacchi contro gli edifici governativi, che per molti aspetti hanno ricordato quelli contro il Campidoglio di Wasghinton il 6 gennaio 2021. Bolsonaro ha spiegato di voler portare avanti programmi a favore delle imprese e di contrasto all’aborto, al controllo delle armi e a qualsiasi politica che sia contraria ai valori della famiglia.

Al contrario, da Silva si è impegnato a espandere la rete di sicurezza sociale del Brasile per i poveri e aumentare la presenza dello Stato nell’economia, misure che secondo l’ex presidente sovraccaricherebbero di debiti il Paese più esteso dell’America latina e frenerebbero gli investimenti esteri.

Le autorità elettorali brasiliane hanno dichiarato da Silva vincitore della corsa presidenziale con il 50,9% dei consensi nelle elezioni che, a dispetto di quanto denunciato da Bolsonaro, sono state svolte in modo libero ed equo.

Fonte: The Vision