Extracomunitari irregolari in Italia fermati a Vicenza dalla Polizia ed espulsi: raffica di revoche di permessi di soggiorno

638
Serata di Halloween con furto, cittadino nigeriano insegue e blocca un 34enne poi arrestato dalla Polizia di Vicenza

2 cittadini extracomunitari irregolari in Italia sono stati espulsi dall’Italia su ordine del Questore di Vicenza a seguito di controlli in città. I provvedimenti sono stati messi come altri al termine di un’azione mirata della questura e delle forze dell’ordine contro irregolarità nell’ambito delle leggi che regolano la permanenza sul territorio nazionale. I due soggetti individuati nelle scorse ore dai poliziotti sono stati trasferiti al Centro di Permanenza per i Rimpatri di Potenza, in Basilicata, in attesa di essere imbarcati nei prossimi giorni su voli diretti nei rispettivi Paesi di origine.

Uno dei due extracomunitari espulsi è M. H., ghanese di 23 anni, con precedenti e condanne a Bologna per reati di droga e violenza sessuale, ma da qualche tempo presente a Vicenza, in particolare nel Quadrilatero, dove avrebbe commesso altri reati: dal furto di monopattini e biciclette a liti e spaccio di droga.

Il ghanese aveva ricevuto un foglio di via dal Comune di Vicenza per 3 anni, ma a ottobre 2022 anno era stato nuovamente arrestato dalla Polizia per rapina aggravata e lesioni personali commesse in Viale Verona ai danni di un altro straniero. Da ultimo, martedì scorso ha preso parte a una rissa tra connazionali scoppiata a Campo Marzio prima di essere fermato dalla polizia e accompagnato all’ospedale San Bortolo per curare le ferite provocategli da una bottigliata in testa. Una volta dimesso, nella stessa nottata, M. H. era stato trasferito in Questura e messo a disposizione dell’ufficio Immigrazione.

L’altro dei due extracomunitari espulsi è il marocchino classe 1994 E. A. Z., anche lui noto alle forze dell’ordine di Vicenza. La notte scorsa è stato fermato per un controllo in via Vaccari. È risultato essere senza fissa dimora e con precedenti penali o di polizia per reati di varia natura e gravità, in particolare contro il patrimonio, e inottemperante a provvedimenti personali del questore. Inoltre, gli agenti lo hanno trovato in possesso di oggetti da scasso.

Al termine delle recenti operazioni il questore Paolo Sartori ha inoltre emesso ben 45 revoche di permesso di soggiorno e 17 ordini di allontanamento dal territorio nazionale.