Cittadini imbufaliti stamattina giorno di inaugurazione del Front Office di Via Torino. Sala d’attesa strapiena e rumorosa, impiegati disturbati dalla confusione, dal brusio e dai telefoni che continuavano a squillare“: questo è l’inizio della nota ufficiale di Cub Vicenza che publichiamo subito prima di quella del Comune ma dopo aver raccolto noi direttamente il parere dei cittadini, della sindacalista Maria Teresa Turetta e dell’assessore Filippo Zanetti. Oggi la CUB, prosegue la nota, era davanti all’ingresso dei nuovi uffici di Via Torino per esprimere solidarietà ai cittadini e ai lavoratori per il trasferimento forzoso degli uffici Anagrafe e Tributi.
Il Front Office è un progetto nato vecchio, l’open space non garantisce la dovuta privacy al cittadino. Non c’è spazio sufficiente nemmeno per gli archivi, gli utenti sono mischiati in modo innaturale e caotico in un edificio progettato in modo inadeguato per due settori -anagrafe e tributi- che hanno esigenze estremamente diverse. Non daremo tregua all’amministrazione Variati ma nemmeno a quella che subentrerà: se non ci saranno ripensamenti di questo progetto la CUB continuerà ad esprimere il proprio dissenso: i servizi vanno migliorati nei fatti non attraverso slogan di renziana memoria. I tre mesi di attesa per il rinnovo della carta di identità sono indegni per una pubblica amministrazione, vanno potenziate le anagrafi di quartiere se davvero si vuole venire incontro ai cittadini, invece Variati le sta chiudendo tutte, una ad una.

In più c’è un problema politico: con questo spostamento di uffici si completa la desertificazione del centro storico di Vicenza creando un danno ingente agli esercizi commerciali e alla vivibilità della nostra città. Il Front Office è l’ennesima bugia che si vende ai cittadini all’approssimarsi della scadenza di fine mandato di questa Giunta.Un’amministrazione che si è contraddistinta per il pantano organizzativo e il progetto del cosiddetto Front Office ne è la dimostrazione più lampante.
Maria Teresa Turetta CUB Vicenza

 

Ecco la nota tecnica del Comune di Vicenza

Sportello unico per il cittadino, 400 accessi il giorno di apertura al pubblico
Tra i servizi più richiesti anagrafe, stato civile e permessi ztl

Sono state 409 le persone che si sono recate, mercoledì 2 maggio, giorno di apertura, al nuovo Sportello unico per il cittadino in viale Torino 19 che eroga i servizi Anagrafe, Stato civile, Tributi, Funerario, Permessi Ztl, Consegna atti, Oggetti rinvenuti, Urp.

359 sono stati gli accessi per servizi mentre 50 le persone che hanno chiesto informazioni generiche.

Tra i servizi più richiesti, sono stati 65 i certificati anagrafici prodotti, 32 le carte di identità elettroniche rilasciate, 30 i certificati di stato civile, 17 le pratiche dell’ufficio funerario, 12 i permessi ztl, 10 le pubblicazioni di matrimonio, 8 le dichiarazioni di nascita, 8 le pratiche Imu e Tasi, etc.

In base a un confronto con l’affluenza media di persone che si rivolgevano agli sportelli di palazzo degli Uffici, il dato dei 400 accessi corrisponde al picco più elevato registrato dagli uffici di piazza Biade, anche se occorre considerare la chiusura per due giorni del servizio anagrafe (27 e 30 aprile scorsi, per consentire il trasferimento degli uffici) e l’apertura posticipata del mercoledì (alle 10 anziché alle 8.30).

Sportello unico per il cittadino

Lo sportello Infodesk – un ufficio di prima accoglienza per gli utenti, finalizzato a fornire le informazioni e le pratiche più rapide che richiedono fino a 5 minuti di tempo – sarà aperto lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30; mercoledì dalle 10 alle 14; martedì e giovedì dalle 16.30 alle 18 (saranno invece su prenotazione, da effettuare online, il servizio raccolta domande e rilascio dei permessi e rinnovi Ztl residenti, dimoranti, attività lavorative e il contrassegno persone con disabilità).

Per quanto riguarda gli orari di apertura degli altri servizi:

Uffici anagrafe, stato civile, funerario, leva e pensioni: lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30, con accesso libero; il mercoledì dalle 10 alle 14, solo su appuntamento da prenotare online (per denunce di morte l’accesso è libero); martedì e giovedì dalle 16.30 alle 18, solo su appuntamento da prenotare online.
Uffici Imu/Tasi, pubblicità e pubbliche affissioni e sportello catastale decentrato: martedì e giovedì dalle 8.30 alle 12.30; il mercoledì dalle 10 alle 14, solo su appuntamento.
Ufficio autorizzazioni impianti pubblicitari, solo su appuntamento: martedì, giovedì e venerdì dalle 10.30 alle 12 e il mercoledì dalle 10 alle 14.
Ufficio imposta di soggiorno, solo su appuntamento telefonico: martedì e giovedì dalle 8.30 alle 12.30 e il mercoledì dalle 10 alle 14.
Casa comunale – Consegna atti: da lunedì a venerdì dalle 10 alle 12.30; martedì e giovedì anche dalle 16.30 alle 18.
Ufficio oggetti rinvenuti: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 10 alle 12.

Lo Sportello unico per il cittadino di viale Torino 19 si trova a pochi passi da corso Santi Felice e Fortunato e a 5 minuti a piedi dalla Stazione. Chi arriva in bus può usufruire della linea 1 e 14, mentre chi utilizza l’auto può utilizzare i parcheggi Cattaneo, ex Domenichelli e Verdi.

Maggiori informazioni sui servizi offerti dall’Infodesk nella scheda informativa sul sito del Comune al link https://www.comune.vicenza.it/cittadino/scheda.php/42722,195890.

Per ulteriori informazioni contattare l’ufficio relazioni con il pubblico: email [email protected], telefono 0444221360, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12.30, martedì e giovedì anche dalle 15.30 alle 17.