Maltrattamenti in famiglia, in carcere 51enne perché casa senza porte e pavimenti

171

I Carabinieri della Stazione di Noventa Vicentina, nel tardo pomeriggio del 30 gennaio 2019, davano esecuzione all’ordinanza della misura cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Vicenza – Ufficio del G.I.P, nei confronti di Din Islam, 51enne del Bangladesh residente a Vicenza e con domicilio a Noventa Vicentina.

All’uomo, la scorsa settimana arrestato in flagranza da parte degli agenti della Sezione Volanti della Questura di Vicenza per maltrattamenti in famiglia nei confronti della moglie e della figlia, in sede di convalida erano stati concessi gli arresti domiciliari in abitazione di sua proprietà nel comune di Noventa Vicentina.

Il successivo sopralluogo da parte dei militari della locale Stazione permetteva di appurare l’inidoneità dell’edificio (casa senza porte e pavimenti) motivo per il quale veniva trasmessa segnalazione al P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Vicenza che nel prendere atto chiedeva al G.I.P la revoca degli arresti domiciliari sostituiti con quelli della custodia cautelare in carcere.

L’uomo, al termine delle formalità rito, è stato accompagnato presso la casa circondariale “Del Papa” del capoluogo.