Rigeneriamo Vicenza Zoppello Sindaco: chi è tra i cittadini e chi con i partiti come Rucco ieri con la Lega di Salvini

1024
Rigeneriamo Vicenza Zoppello Sindaco
Rigeneriamo Vicenza Zoppello Sindaco

La calata da Roma di Matteo Salvini e l’accoglienza da “conducator” riservatagli dal sindaco di Vicenza – scrive Rigeneriamo Vicenza Zoppello Sindaco – permette ancora una volta ai cittadini di misurare le distanze che ci sono tra un candidato nominato dai partiti nazionali e un candidato civico che lavora in mezzo ai cittadini. Lucio Zoppello ieri sera era al Mercato Nuovo, ad un incontro con gli abitanti dei quartieri di Santa Bertilla, San Giuseppe e San Lazzaro, per ascoltare, cercare insieme le soluzioni migliori per la rigenerazione di aree dimenticate come i Magazzini Generali, la Dogana, il Park di via Farini e la vicina sede dei Vigili del Fuoco in fase di trasloco, e soprattutto il futuro del mercato ortofrutticolo dopo la perdita del finanziamento di 10 milioni causato da questa amministrazione.

Nel frattempo in centro storico si parlava di Campo Marzo e sicurezza, un argomento che i vicentini conoscono fin troppo bene dato che hanno imparato sulla loro pelle che un sindaco non ha alcuna competenza dal punto di vista della gestione della sicurezza e deve limitarsi a chiedere a prefetto e questore di intervenire.

Sono state sciorinate le solite promesse che conosciamo bene da 5 anni, il solito tRucco elettorale. Nei quartieri a ovest, invece, si parlava di vita quotidiana e di bisogni che i cittadini toccano con mano ogni giorno, dai marciapiedi dissestati con le carrozzine degli anziani che si bloccano, alle piste ciclabili che somigliano a uno slalom gigante tra macchine e ostacoli, alla cura del verde urbano con le panchine di Parco Fornaci inutilizzabili, all’estensione dei parcheggi a pagamento fin oltre il Mercato Nuovo.

Rigeneriamo Vicenza Zoppello Sindaco


Qui tutta o quasi la storia in divenire delle elezioni amministrative Vicenza 2023