Si sveglia chiuso dentro l’auto dell’amico e chiama il 113 della Questura di Vicenza

270
Questura di Vicenza marocchino espulso minaccia questori

Si è svegliato a Vicenza, in Via Fabiani, alle ore 11.00 del mattino, chiuso dentro un’autovettura di grossa cilindrata (una BMW) e non ricordava come era finito lì dentro, non riuscendo ad aprire la porta.

Preso dal panico ha chiamato il numero di emergenza 113 della Questura. L’Operatore della Sala Operativa lo ha tranquillizzato, assicurandogli che a breve sarebbe arrivato un equipaggio ad aiutarlo. Ed infatti, poco, dopo, è sopraggiunta una Volante della Questura, constatando che l’uomo era effettivamente chiuso dentro l’autovettura e non riusciva ad uscire.

Lo stesso precisava che l’auto non era sua proprietà, di non avere le chiavi e di non ricordare chi fosse il proprietario. A questo punto, gli Agenti hanno verificato l’intestatario dalla targa, riuscivano a contattare il proprietario che arrivava sul posto in pochi minuti.

E’ stato allora che l’uomo rinchiuso all’interno, un cittadino originario del Marocco del 1993, in regola con il permesso di soggiorno, ha ricordato cosa fosse successo: aveva bevuto troppo la sera precedente, ed il suo amico, che non poteva ospitarlo a casa, gli aveva dato la possibilità di dormire dentro la sua autovettura, anche per evitare di andare in giro in condizioni pericolose per se e per gli altri.

Il proprietario dell’autovettura ha aperto la macchina e fatto uscire l’amico.