Processo d’appello BPVi, 30 maggio: Cavalieri, Pavan, Zuccato e Zamberlan sentiti per Zonin. A sorpresa Giustini chiede rinnovazione suo esame!

La Corte, dopo la camera di consiglio, ha rinviato alla prossima udienza del 1° giugno 2022

673
Processo appello BPVi: Giustini e Zonin (immagine di repertorio)
Processo d'appello BPVi: Giustini e Zonin (immagine di repertorio)

Anche oggi nuova udienza fiume (è la quarta) del processo d’appello BPVi a carico dei vertici della BpVi Zonin (condannato in I° grado a sei anni e sei mesi più sanzioni e confisca), Giustini (sei anni e tre mesi etc.), Marin (sei anni etc.), Piazzetta (sei anni etc.) oltre che di Zigliotto e Pellegrini, contro la cui assoluzione si sono appellati i Pm di Vicenza mentre la BPVi in Lca ha già visto accogliere la sua “estromissione” (qui tutte le udienze, "qui "Banca Popolare di Vicenza. La cronaca del processo”, il libro/documento sul primo grado da noi pubblicato, ndr).).
Aperta dal Presidente del Collegio veneziano Francesco Giuliano con i giudici Alberta Beccaro e David Calabria (la procura generale è rappresentata dal sostituto Alessandro Severi, affiancato da Paola Cameran e col supporto dei pm del I° grado di Vicenza Luigi Salvadori e Gianni Pipeschi) con un'ottimistica organizzazione delle udienze fino alla discussione delle difese prevista per l'8 luglio 2022, è seguita l'istruttoria rinnovata con la presenza di quattro testi della difesa Zonin.
Alla mattina, il dott. Cavalieri (sanzionato ma con decisione ancora pendente in Corte di Cassazione), membro del collegio sindacale fino al 2014, e il dott. Pavan (cognato di Zonin) membro del consiglio di amministrazione fino al 2014, rispondendo alle varie domande rivolte loro dall'avv. Enrico Ambrosetti (difesa di Zonin), hanno entrambi affermato di non aver mai sentito parlare fino alla loro uscita dalla BPVi di "operazioni baciate".
Avrebbero appreso solo nel 2015 e solo dai giornali l'esistenza di tali operazioni ossia dei finanziamenti concessi ai clienti della banca per acquistare le azioni della medesima.
A seguire, nel pomeriggio, il dott. Zuccato, membro del Cda, e il dott. Zamberlan, collegio dei sindaci, non paiono aver apportato elementi nuovi rispetto alle circostanze già note al processo di I° grado.
Al termine delle quattro nuove testimonianze, la difesa di Emanuele Giustini, con un colpo di scena, ha formulato istanza per il deposito di una memoria definita "auto e etero accusatoria" al fine di richiedere la rinnovazione dell'esame dello stesso Giustini.

Tutte le difese degli imputati si sono opposte sollevando un'eccezione strettamente legata a esigenze di carattere difensivo. Anche i difensori delle parti civili si sono opposti  riservandosi, quindi, di esaminare la memoria e gli allegati prima di prendere posizione sulle richieste.
La Corte, dopo la camera di consiglio, ha rinviato alla prossima udienza del 1° giugno 2022 perché le parti possano replicare, cancellando l'escussione degli altri testimoni già ammessi per quella data e obbligando la difesa Giustini a far pervenire alle parti la documentazione depositata.
Per il processo d'appello BPVi a carico di Zonin e degli altri ex amministratori e dirigenti è possibile un giro di boa che potrebbe aprire nuovi scenari con l'eventuale rinnovazione dell'esame di Giustini.
______________________________________________________________________

L'articolo è a firma dell'avv. Marilena Bertocco e si avvale per questa udienza della collaborazione dell'avv. Fulvio Cavallari, cosa che avviene a parti invertite per altre udienze a seconda delle reciproche esigenze organizzative e professionali.

Entrambi sono esponenti di Adusbef Veneto e rappresentanti di parti civili ma la massima loro attenzione deontologica ai fatti rappresentati in udienza e la loro specifica competenza legale sono le ragione per cui abbiamo affidato a loro e non a colleghi giornalisti la cronaca delle udienze, pur se con la dovuta supervisione del direttore responsabile di ViPiu.it, che è sempre disponibile a raccogliere e rendere note eventuali osservazioni di ogni tipo di tutte le parti interessate.

Il direttore

Sei arrivato fin qui?

Se sei qui è chiaro che apprezzi il nostro giornalismo, che, però, richiede tempo e denaro. Se vuoi continuare a leggere questo articolo e per un anno tutti i contenuti PREMIUM e le Newsletter online puoi farlo al prezzo di un caffè, una birra o una pizza al mese.

Grazie, Giovanni Coviello

Sei già registrato? Clicca qui per accedere